Noticias | HeladoArtesanal.com
Nota completa 23
volver a noticias

Traducir nota al Español...

ScriptaManent
Gelato: Novità 2005

Il popolo del gelato, quei 40 milioni di italiani che non ne possono fare a meno neppure in inverno, faranno i salti di gioia. Tante infatti le novità fredde e gustose per la prossima stagione. Da gelato drink a quello d'autore passando da quello ecologically correct, ce n'è davvero per tutti i gusti.

E' Milano la città delle innovazioni. Qui apre infatti la prima Gelateria D'autore, dove il gelato non si gusta, ma si degusta. Dalle luci al design, dagli aromi alle decorazioni, dalle spezie agli sciroppi, dai colori ai profumi per arrivare agli abbinamenti più innovativi, degustare il gelato diventa una vera e propria filosofia, un rituale in grado di provocare un'emozione intensa, delicata e prolungata.

Ma ci sono anche delle regole precise. Per degustarne fino in fondo il sapore, il gelato, rigorosamente cremoso e morbido, deve essere portato in bocca alla temperatura ideale di meno 150 e lasciare che si sciolga lentamente, senza sforzo e senza addentarlo. E non è tutto il cucchiaino, ma soprattutto la coppa nella quale servire il gelato, devono essere in acciaio, materiale ideale per mantenerne la giusta cremosità e le caratteristiche organolettiche migliori. Per soddisfare la vista infine è necessario anche armonizzare alcuni elementi come i colori, le luci e il design degli arredi, che creano un'atmosfera appagante. Anche il tatto deve essere "stuzzicato" attraverso il contatto con la superficie liscia della coppa. La cialda, invece deve essere protetta e mai direttamente toccata dalle mani del degustatore.

Sempre nel capoluogo lombardo c'è la gelateria Delice in via Beato Angelico. Qui si mangiano gelati i cui ingredienti sono tutti naturali, compresa la soia priva di o.g.m., ideale per chi soffre di intolleranze alimentari. Il pistacchio è fatto con veri pistacchi siciliani di Bronte macinati al momento di elaborare il gelato, le nocciole usate per il gelato alla nocciola sono della varietà “tonda gentile delle langhe”, la crema ai mille aromi è realizzata con tuorlo d'uovo fresco e vere bacche di vaniglia, mentre lo zucchero utilizzato è stato aromatizzato con scorze di limoni e arance non trattate, per ottenere la massima qualità per il più classico dei gusti.

Cinquanta i proposti, tra cui alcuni molto audaci, come quello al gorgonzola e noci, al sedano, basilico e pinoli o zafferano.
Periodicamente poi vengono organizzati eventi golosi per gli appassionati del vero gelato artigianale Italiano. Come il festival del gelato al cioccolato, ben 14 modi diversi per gustare un delizioso gelato al cioccolato o quello dei gelati al liquore e le creme “salate”, come il sorbetto di pomodoro o quello di sedano, o come antipasti, su tartine o canapè come il gelato al gorgonzola, quello al tartufo (delizioso con un panino alle noci), al salmone o ai gamberi.

Per i cultori dell'ice cream sempre alla ricerca di nuove esperienze arriva invece il gelato drink. Cocktail alcolico a base di gelato che promette di diventare uno dei must dell'estate 2005.
In America è una tendenza consolidata la miscelazione di frutta, distillati, liquori, vini, spumanti, tonic water e basi gelato.

E anche in Italia si stanno affermando varie iniziative che coinvolgono locali, corsi professionali e concorsi di abilità. Tra questi pioniera è la Gelateria Renon di Verona (L.ge Cangrande 24, tel.045.83.45.686), che arricchisce il gelato con le più diverse bevande alcoliche fin dal 1998 dopo aver rivisitato le ricette tradizionali dei cocktail, sostituendo succhi, sciroppi e concentrati di frutta con il relativo gelato.

Più che un aperitivo, il gelato drink è consumato come merenda o dopo pasto. Me se al pomeriggio prevale la richiesta di gelati drink nei bicchieroni-coppe da 40 cl, alla sera o dopo pranzo invece sono preferite le coppette da 27 cl. A Sansepolcro, un paese in provincia di Arezzo c'è invece la Gelateria Ghignoni (Via Tiberina Sud, 860 - Tel. 0575.741.900 Cell 333.75.48.266). I titolari hanno deciso di introdurre i gelato drink per incrementare il numero dei clienti. Al Bar Davide di Chiavari (Piazza Cavour) infine, tra i primi in Liguria a sperimentare cocktail unendo il gelato artigianale con le bevande alcoliche la specialità golosa si chiama bombardino, è 80 grammi di gelato alla crema, 20 di scotch e 20 di Amaretto di Saronno.


Nota traducida por: ScriptaManent